Accedi al sito
Serve aiuto?

Geognostica » Prove CPTU

Le prove penetrometriche statiche con piezocono CPTU forniscono dati migliori sia intermini di precisione di misura, che in termini di frequenza di campionamento rispetto alle prove statiche CPT.

Con il Piezocono è possibile acquisire, durante il movimento continuo della spinta, le grandezze qc (resistenza di punta) ed fs (attrito laterale) ad ogni centimetro di profondità contro i 20 centimetri ottenibili dalla punta meccanica di tipo Begemann.

Il sistema acquisisce inoltre il valore della U (Pressione Idrostatica nei Pori), l'angolo di inclinazione della batteria di aste ed il tempo di dissipazione (tempo intercorrente misurato tra la misura della sovrapressione ottenuta in fase di spinta e la pressione misurata in fase di alleggerimento di spinta).